Una sola vita non mi basta- #parte 2

Immagine

Cominciò ad avventurarsi per il primo sentiero che trovò, dopotutto non aveva scelta; una corsa frenetica, verso il niente, per scappare da chissà cosa poi; forse il mondo, forse lei.

Le luci della città apparivano insensate e confuse, proprio come le sue idee. Più camminava più si sentiva sola; aveva la sensazione che fosse passato solo un giorno da quando fù abbandonata a sè stessa in quella boscaglia, era convinta di rinascere ogni giorno, non in senso fisico ovviamente; si imponeva quest’ idea così da non dover pensare agli errori di ieri, alle scelte sbagliate, ai sorrisi sbagliati; il problema è che non sapeva identificare le persone, nel suo piccolo e ingenuo profondo era convinta che chiunque avesse un barlume di umiltà e gentilezza, ma più passavano gli anni più questa sua convinzione veniva fatta a pezzi. Aveva bisogno di un cambiamento per stare meglio, ma in cosa cambiare se non puoi sapere cosa sarà il tuo meglio?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Racconto fotografico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...